Alla Dogana di San Lorenzo si usa la Street-art per fare rendita

Uno zip sui cieli di Roma. Apriamo una mappa di Roma. Il disegno della “sopraelevata”, il nastro di cemento che, sollevandosi dalla Prenestina, attraversa in quota l’abitato di San Lorenzo, quando si sfiocca nei differenti percorsi (S. Giovanni e Tiburtina), ricorda lo scorrere di una cerniera lampo. Uno zip che, da oltre 40 anni è, in realtà, un vero attentato alla salute e all’abitare di chi vive questa larga parte della città. Un “mostro”, come affettuosamente (sic) è stato battezzato…

Dossier

La ex Dogana di San Lorenzo non è uno spazio “abbandonato”. E’ stato venduto dallo Stato per far cassa attraverso la creazione di una S.p.A. pubblico-privata il cui progetto ne prevede la demolizione e la costruzione di un mega-centro commerciale, oltre a residenze di lusso e uffici. Un ex-complesso ferroviario ricco di storia e di memoria, nonché di potenziale per il nostro futuro. Visualizza il dossier sull’ex Dogana

La petizione

Chiediamo che venga bloccato il progetto di demolizione della ex Dogana di Roma per la costruzione dell’ennesimo centro commerciale e di residenze di lusso. Un altro pezzo di Roma sta per essere sacrificato sull’altare della speculazione immobiliare e finanziaria. La ex Dogana di San Lorenzo, meraviglioso esemplare di architettura industriale dei primi del ‘900, censita nella Carta della Qualità, rischia la demolizione per far posto ad un mega centro commerciale. Oltre 23.000 mq di area ex ferroviaria sono stati svenduti…