L’Ex Lavanderia sotto attacco: l’aggressione ai beni comuni nell’era del Covid-19

95443422_10221163439149316_7521389278996201472_n

Mentre ognuna e ognuno di noi è chiamato a comportarsi responsabilmente, a ridurre i contatti fisici, ad aumentare le distanze sociali, mentre si moltiplicano le iniziative di solidarietà dal basso e si rafforzano i legami comunitari (come raccontiamo con le Finestre su San Lorenzo, ma iniziative simili sono sorte ovunque), ecco, in questo contesto il XIV Municipio di Roma ha annunciato che sta per prendere possesso del Padiglione 31 del Santa Maria della Pietà, “quello da 15 anni noto ai cittadini della capitale come la Ex Lavanderia”.
Vi proponiamo la lettura dell’articolo con cui l’Ex Lavanderia racconta, su Comune-info.net l’ennesimo attacco che sta subendo questo “spazio pubblico di produzione culturale reale”, un’esperienza “che ha resistito, difendendo la sua natura di bene comune recuperato, a molti tentativi di cancellazione”:

Adesso, con la pandemia che impedisce il presidio dei corpi da parte di chi ne ha fatto un centro significativo anche della cultura politica della città, le istituzioni annunciano l’intenzione di realizzare lì cose magnifiche e progressive, a partire da un market place per famiglie in condizioni di disagio economico. Nel tempo in cui proprio la cultura viene relegata ad appendice esclusivamente virtuale delle nostre vite, la via degli sgomberi non poteva non essere lastricata con le migliori intenzioni. Il collettivo dell’Ex Lavanderia, però, rende noto a sua volta che non è distratto e continuerà a battersi. Virus o non virus, chi difende da tanto tempo quel territorio non è abituato a lavarsene le mani.

LEGGI L’ARTICOLO SU COMUNE-INFO.NET

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Nome *
Email *
Sito web