Lavori in corso all’ex Parco dei Galli. Tutto in regola

abusi_parco_dei_galli

Nell’ex Parco dei Galli fervono i lavori. A ridosso della rete tra la parte di parco assegnata a un privato e la porzione ancora pubblica sta sorgendo una tettoia o un gazebo, chissà.
Tutto in regola? Probabilmente sì. E non dubitiamo che anche il cancello, che da qualche tempo concede a pochi il passaggio su quella che fino ad un anno fa era una strada, abbia le carte in regola: permessi, bolli, planimetrie e prospetti depositati negli uffici competenti.
Da quando, ormai un anno fa, il 19 luglio 2016, una porzione del parco dei Galli e un tratto di via dei Piceni sono state recintate a favore del vincitore di una causa contro il Comune di Roma, le domande che poniamo agli amministratori pubblici, però, sono le stesse:
cosa si è fatto e cosa si sta facendo per la riapertura di quello che resta del parco dei Galli?
Cosa si è fatto e cosa si sta facendo per capire come mai, per eseguire la sentenza, è stata assegnata una porzione significativa di via dei Piceni al proprietario delle particelle limitrofe?
Cosa c’è scritto sul parere tecnico valutato dal tribunale e misteriosamente inaccessibile, neanche fosse un faldone top-secret di qualche servizio segreto?
Cosa si è fatto e cosa si sta facendo per ripristinare il diritto di transito (a prescindere dalla proprietà) su via dei Piceni il cui uso come strada pubblica si perde nella memoria e risulta attestato almeno dagli anni Cinquanta del secolo scorso?
Queste sono le domande a cui il II Municipio non risponde. Mancano sia le risposte tecniche (i perché e i per come amministrativi), mancano quelle giuridiche (relative al lavoro fatto dal pubblico per far prevalere la giurisprudenza e le interpretazioni in grado di tutelare l’interesse pubblico). Mancano soprattutto le risposte politiche: quali sono le scelte, le priorità le opzioni dell’amministrazione nell’azione di governo – ossia: da che parte stare?
Le poniamo ancora, queste domande, mentre osserviamo la trasformazione di quello che era l’accesso del parco più accogliente del quartiere in un passo carrabile privato, esclusivo ed escludente.

Libera Repubblica di San Lorenzo, 3 luglio 2017

abusi_via_piceni

Un nuovo cancello chiude via dei Piceni (all’inerno dell’area recintata si nota ancora il cartello stradale di obbligo di svolta a destra…)

 

 

parco_galli_2
L’area del parco dei Galli nella mappa catastale. La parte evidenziata corrisponde all’area che la sentenza del tribunale di Roma ha riconosciuto come proprietà privata a cui è stato annesso l’inetero tratto di via dei Piceni da via del Verano a via dei Galli.

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Nome *
Email *
Sito web