24 OTTOBRE: UN QUARTIERE IN GIOCO!

Martedì 24 ottobre prima puntata di “Il quartiere in gioco”, libero spazio di gioco creativo in piazza dei Sanniti e al Nuovo Cinema Palazzo! Iniziamo dipingendo, disegnando e costruendo i primi giochi, e giocando a dama, tria cerchio, scandorlino, pista di tappi, non t’arrabbiare, tappo nel vaso… L’attività è aperta a tutt*: portate fantasia, tappi e barattoli. Vi aspettiamo dalle ore 17!

Non sono razzista, ma… Un appuntamento verso la manifestazione del 21 ottobre

L’estate che ci siamo appena lasciati alle spalle sarà purtroppo ricordata per un’escalation di episodi razzisti e discriminatori. Da un lato il Governo Gentiloni, nella figura del Ministro Minniti, promuove politiche di gestione delle migrazioni basate essenzialmente sul tentativo di bloccare l’arrivo dei/delle migranti con qualsiasi mezzo, incluso la firma di accordi e alleanze con Stati dittatoriali come Libia e Niger a cui viene affidato il compito di fermare i migranti e trasferirli in veri e propri centri di detenzione,…

Sisto Quaranta e la memoria del rastrellamento del Quadraro

Sisto Quaranta fu arrestato il 17 aprile 1944 durante il grande rastrellamento del “nido di vespe” di Roma, il Quadraro antifascista. Deportato in Germania, sopravvisse al campo di concentramento e ai lavori forzati e, tornato a Roma, si dedicò al riscatto della memoria del suo quartiere resistente e ferito dalla deportazione. Ricordiamo Sisto Quaranta, morto il 5 ottobre scorso, con le parole di Ascanio Celestini e con una sua intervista di qualche anno fa. Ciao Sisto “Abitavamo a Zagarolo… Io…

3/10: si ricordano i morti, si tacciono le responsabilità

3 ottobre: “Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione”. Sarebbe stato meno ipocrita chiamarla “Giornata delle vittime delle leggi contro i migranti”: migrare in sé non uccide, uccidono le condizioni in cui i migranti sono costretti a migrare. I nomi dei padri e padrini delle leggi contro i migranti (Bossi-Fini, Minniti-Orlando) dovrebbero ricordare a tutti che le responsabilità delle morti (di cui si fa memoria) sono precise e al contempo diffuse. Fare memoria omettendo le responsabilità riduce il ricordo a…

Parco dei Galli, via dei Piceni, Particella 26: spazi liberi e aperti!

Dopo aver partecipato alla giornata di lavovo in quel che resta del parco dei Galli (con il Comitato via dei Piceni strada aperta e le/i cittadine/i e associazioni impegnate per la riapertura del parco), riproponiamo un brevissimo intervento video di qualche anno fa. I disegni speculativi sul quadrante compreso tra via dei Reti e via del Verano non sono più solo una minaccia: in parte sono già stati realizzati. Per questo parco dei Galli, via dei Piceni, Particella 26 devono…

Nuove cubature. A San Lorenzo si costruisce sempre (ma con quale idea di comunità?)

Nuovi funghi sbucano a San Lorenzo: dopo i sette piani in via dei Liguri, l’estate ha portato un altro cantiere tra via dello Scalo e via dei Bruzi. I lavori avanzano e i primi due piani stanno per essere ultimanti. Il progetto prevede una palazzina di appartamenti. Questo almeno a leggere l’insegna pubblicitaria sulla strada. Abbandonata definitivamenta, a quanto pare, la faticosa strada del progetto Urbano San Lorenzo, i costruttori possono, totalmente indisturbati, fare il loro solito mestiere: costruire per…

Mattone e manganello

«I nostri Fondi Immobiliari partecipano ad un virtuoso circuito di sviluppo economico: riqualificano il patrimonio con interventi che migliorano la qualità dei territori, investono in infrastrutture a disposizione delle città, creano occupazione stabile». È in questi termini che IDeA FIMIT sgr, la società che gestisce l’immobile sgomberato lo scorso 19 agosto in piazza Indipendenza, presenta al pubblico – sotto il titolo «Il ciclo del mattone» – la filosofia del suo core businnes. «IDeA FIMIT sgr è la Società di Gestione…

A Roma spazzano via, come immondizia, persino i rifugiati in regola

Pubblichiamo l’articolo Patrick Boylan apparso su peacelink.it, le foto sono state tratte dal profilo facebook di DINAMOpress. Il 26 agosto 2017, a Roma, migliaia di cittadini indignati hanno marciato contro il ministro Minniti, il prefetto Basilone e la sindaca Raggi, i quali due giorni prima avevano ordinato lo sgombero reciso (ossia violento) di un centinaio di migranti, tutti rifugiati politici e tutti con i documenti in regola, accampati in piazza Indipendenza. Per capire la manifestazione di oggi, bisogna conoscere i…

Umanità ZERO nella stagione degli sgomberi

Se l’estate è tradizionalmente la stagione degli sgomberi e dei colpi di mano (anche San Lorenzo ne sa qualcosa) lo scorso 19 agosto alla protervia degli speculatori si è sommata la disumanità della dottrina ‘sicurezza e legalità’: circa 1000 persone, donne, uomini e bambini, richiedenti asilo o già in possesso del riconoscimento dell’asilo politico, sono stati buttati in strada dopo lo sgombero del palazzo che occupavano dal 2013 a piazza Indipendenza. La politica delle belle parole, del modello democratico da…

“La Libera” luglio 2017. Prima di tutto vennero a prendere…

Prima di tutto vennero a prendere i manifestanti ai caselli autostradali e fui contento, perché facevano chiasso e bloccavano il traffico. Poi vennero a bastonare i ragazzi in piazza e stetti zitto, perché la devono smettere di uscire di notte. Poi vennero a prendere i migranti, e fui sollevato, perché non sono razzista ma… Poi vennero a chiudere gli spazi autogestiti, ed io non dissi niente, perché non li frequentavo. Un giorno vennero a prendere me, e non c’era rimasto…